22 Ottobre Ott 2021 2021 one month ago

Al Bottecchia cala il sipario sulla stagione 2021

Stagione agonistica 2021 ormai conclusa che ha regalato agli “Amici della Pista” di Pordenone e al velodromo “O. Bottecchia” un susseguirsi di successi nazionali e internazionali

Unnamed

Stagione agonistica 2021 ormai conclusa che ha regalato agli “Amici della Pista” di Pordenone e al velodromo “O. Bottecchia” un susseguirsi di successi nazionali e internazionali. Centro pista, quello di Pordenone, che sta diventando sempre più un punto di riferimento sia territoriale che nazionale; con i suoi 141 atleti, iscritti in questa stagione, dimostra di essere un cuore pulsante del movimento. Oltre alla quantità, a Pordenone c’è anche qualità, sia di tecnici che di atleti, e il medagliare nazionale ed internazionale parla chiaro: 17 medaglie ai campionati italiani giovanili su pista, l’argento di Ursella nello scratch degli europei juniores, il bronzo di Ursella nello scratch e l’argento di Olivo nell’inseguimento a squadre ai mondiali del Cairo (Egitto) sempre per la categoria juniores.

“Sono orgogliosa dei nostri ragazzi” ha detto Eliana Bastianel, presidente degli Amici della Pista, “li abbiamo visti crescere nel nostro velodromo, sono entrati che avevano ancora le rotelle e stanno diventando i campioni del futuro. Ringrazio tutti i tecnici del centro pista, Claudio Bigaran, Riccardo Cattai, Silven Perusini e Valentina Alessio, perché senza di loro non sarebbe possibile ottenere questi meravigliosi risultati. Un ringraziamento particolare lo vorrei fare a nome mio e di tutto lo staff a Bruno Battistella che con le sue doti e capacità riesce a coordinare e dirigere tutto l’impianto che l’amministrazione comunale ci ha affidato”. Gli “Amici della Pista” hanno ottenuto ottimi risultati anche in ambito organizzativo, oltre che in quello atletico, organizzando in questo 2021, molti eventi a carattere regionale, nazionale ed internazionale, che hanno fatto puntare i riflettori sul velodromo “O. Bottecchia”: 4 prove del Master Regionale riservato alle categorie giovanili; il crono prologo del Giro del Friuli Juniores; il campionato italiano su pista Juniores nelle specialità dell’inseguimento a squadre, dello scratch e della corsa a punti; il campionato italiano Derny riservato alle categorie elìte; la 20^ edizione della “3 Sere Internazionale città di Pordenone” svoltasi in 5 serate.

Un gruppo consolidato che ogni anno dà il massimo per garantire il grande spettacolo del ciclismo su pista. “Il ringraziamento è doveroso” dice Eliana Bastianel “sia ai componenti dello staff organizzativo ma anche e soprattutto a tutte le amministrazioni territoriali, dal Comune di Pordenone nelle figure del sindaco Alessandro Ciriani e dell’assessore allo sport Walter De Bortoli sempre vicini alle attività del velodromo, alla Regione Friuli Venezia Giulia che ci sostiene non solo in ambito sportivo ma anche in quello turistico, e a tutti gli sponsor privati che sostengono il movimento e collaborano in maniera attiva affinché si riescano ad organizzare questi eventi che tutta Italia ci invidia”.

Annata e risultati che verranno ricordati e celebrati il prossimo 25 Ottobre alla cena sociale a chiusura dell’anno. Vari ospiti verranno a brindare con gli Amici della Pista: Cordiano Dagnoni, presidente nazionale della federazione ciclistica italiana; Roberto Amadio, team manager della FCI; Christian Dagnoni, vice presidente del comitato regionale Lombardia; Gianni Bugno e Davide Cimolai.