2 Settembre Set 2021 2042 3 months ago

Mondiali Pista Juniores - Quartetto d'argento, 3° Ursella nello scratch

Altre due medaglie ai campionati del mondo in Egitto, questa volta dall'endurance maschile, con il quartetto che perde in finale contro la Germania e dal friulano autore di una grande volata.

Inseguimento A Squadre

La medaglia l'avevano già messa al collo ieri entrando nella semifinale per l'oro. Oggi Lino Colosio, Alessio Delle Vedove, Samuele Moin, Bryan Olivo e Andrea Violato sapevano che per arrivare all'oro avrebbero dovuto superare se stessi. La Germania, infatti, già nelle qualificazioni aveva fatto intendere di avere tempi migliori dei nostri ragazzi nell'inseguimento a squadre. Così è stato, ma gli juniores di Marco Villa sono andati vicini al grande risultato. Alla termine di una finale combattuta il quartetto azzurro conferma l'argento chiudendo la prova in 4'03"547 che nulla ha potuto nei confronti del 4'02"610 della Germania. Sul terzo gradino del podio è salita la Russia che ha impiegato due chilometri per raggiungere la Svizzera. Il CT Marco Villa: "Risultato che dà continuità al lavoro e alla scuola che si sta creando.. e spero anche alla mentalità.
Il tempo fatto registrare su una pista all'aperto, con vento, è di buona rilevanza e con altri due nuovi innesti rispetto all Europeo."

L'argento in apertura della sessione serale ha subito mosso il medagliere per la Nazionale Italiana di questi Campionato del Mondo Juniores su Pista e si è aggiunto alle due medaglie di bronzo di ieri (Basilico nello scratch femminile e Velocità Olimpica donne). Nello spazio di pochi minuti è arrivata la quarta medaglia di questa spedizione, ad opera di Lorenzo Ursella. Il 18enne friulano di San Daniele, nello scratch, è stato autore di una gran bella volata che avrebbe meritato destino migliore. Lo dice senza mezzi termini anche Marco Villa: "Lorenzo ha fatto uno sprint finale che meritava il massimo risultato. Purtroppo un po' di inesperienza ha fatto si che i due atleti che lo precedono sul podio si fossero avvantaggiati all'inizio della competizione." Al termine dei 40 giri previsti, infatti, il canadese Carson Mattern (neo campione del mondo) riesce a conquistare il giro, mentre lo svizzero Pascal Tappeiner si porta a casa l'argento.

Per restare nel settore maschile, concluso anche il torneo del Keirin, vinto dal russo Nikita Kalachnik, davanti al ceco Jakub Malasek e all'altro russo David Shekelashvili. In gara anche Danilo Napolitano e Mattia Predomo; quest'ultimo ha chiuso al sesto posto, vincendo la finalina. Domani tornano in pista per le prime fasi del torneo di velocità.

Si ferma ai piedi del podio, invece, Sara Fiorin nella Eliminazione. Davanti a lei salgono sul podio la statunitense Kaia Schmid, la tedesca Lana Eberle e la ceca Gabriela Bartova. Nella giornata di oggi è partito anche il torneo della velocità femminile, che ha visto in gara le azzurre Alessia Paccalini (12° tempo nelle qualificazioni con 12"215 sui 200 m lanciati) e Rebecca Bacchettini (14° con 12"277). Per entrambe torneo finito: Alessia esce ai quarti, dopo aver superato con due belle volate sedicesi e ottavi, mentre Rebecca si ferma agli ottavi. (AU)

Le finali di domani

Corsa a punti M - Russo
Inseguimento individuale M - Bonetto e Violato
Sprint F
Omnium F - Basilico