10 Settembre Set 2019 1004 2 months ago

Dominio veronese nel Memorial Elio Zabeo

Show nel velodromo Pier GIovanni Mecchia di Portogruaro nella gara che ha assegnato i titoli regionali

I PIU' GIOVANI IN GARA

Portogruaro (Venezia) - E' andato al di là di ogni più rosea previsione la Due Giorni Ciclistica su Pista dedicata al ricordo del meccanico grande amico del ciclismo e "papà dei corridori" Elio Zabeo svoltasi nel velodromo Pier Giovanni Mecchia di Portogruaro, in provincia di Venezia. Oltre 250 atleti specialisti appartenenti alle varie categorie (Agonistiche, Giovanili e Master) si sono alternati sull'anello portogruarese offrendo spettacolo e emozioni.

A polarizzare le attenzioni degli addetti ai lavori, coordinati dal tecnico regionale responsabile del settore pista, Andrea Costa, le prove che hanno assegnato i titoli dei campioni veneti della specialità Inseguimento a Squadre. A farla da padroni nel Memorial Zabeo sono stati i pistard delle compagini veronesi che hanno fatto manbassa di risultati. A vincere il Trofeo dedicato al tecnico veneziano sono stati gli scaligeri del Luc Bovolone.

A conquistare i titoli regionali è stato per il settore maschile il quartetto composto da Andrea Violato (Monselice)-Andrea Bettarello (Borgo Molino Rinascita Ormelle)-Riccardo Florian (id)-Matteo Menegaldo (Bosco Orsago) che con il tempo di 3'33"90 hanno preceduto quello dell'Uc Mirano (Alessio Delle Vedove-Samuele Mion-Sebastiano Carraro-Gabriele Toniolo) che ha fermato i cronometri su 3'38"40 e la rappresentativa veronese composta da Edoardo Zamperini (Officine Alberti Val d'Illasi)-Alessandro Pasquotto (Vc Isolano)-Luca Gregori (id)-Samuele Venturi (Azzanese) in 3'42"58. Alle loro spalle i trevigiani Stefano Benedet (Bosco di Orsago)-Vladimir Milosevic (Borgo Molino Rinascita Ormelle)-Luca Rossetto (id)-Tommaso Livio (id) in 3'53"78.

Tra le donne, invece, affermazione del quartetto scaligero formato da Giada Maria Ambrosi (Luc Bovolone)-Martina Silvestri (id)-Alice Petrucci (Ekoi Petrucci)-Fanni Bonini (id) che ha segnato 4'04"43. A 38 centesimi il gruppo misto formato da Elena Contarin (Giorgione)-Giulia Miotto (Este)-Claria Calsamiglia (Breganze Wilier)-Giulia De Cassan (Este) in 4'04"81. Medaglia di bronzo per il quartetto della Marca composto da Chiara Reghini (Industrial Forniture Moro)-Giada Franceschin (id)-Alice Brugnera (Young Arcade)-Ambra Vettorello (Pedale del Sile) 4'19"81. Alle loro spalle le ragazze del team vicentino Ciclismo Insieme formato da Emma Michielazzo-Virginia Bortoli-Emma Bernardi-Anna Panozzo in 4'21"46. Da rilevare nelle prove ad Eliminazione i successi di Asia Sgaravatto (Ekoi Petrucci), Raymond Dan (Luc Bovolone), Elena Contarin (Giorgione) e di Edoardo Zamperini (Officine Alberti Val d'Illasi); mentre nelle gare della specialità Tempo Race successi di Asia Sgaravatto (Ekoi Petrucci), Thomas Zaros (Bosco di Orsago), Elena Contarin (Giorgione) e di Samuele Disconzi (Officine Alberti Val d'Illasi). Da segnalare le due medaglie d'argento conquistate dal giovanissimo beniamino di casa Ares Costa (Mosole) sia nell'Eliminazione che nel Tempo Race. Per gli alfieri dell'Uc Mirano, che si erano fregiati dell'argento nell'Inseguimento Squadre quinto posto per Gabriele Toniolo nell'Eliminazione e per Alessio Delle Vedove nel Tempo Race.

Il Memorial Elio Zabeo, organizzato dal Centro Pista Portogruaro presieduto da Michele Zanet, è stato contrassegnato da una massiccia partecipazione dei corridori più giovani.

Francesco Coppola