23 Febbraio Feb 2019 1048 2 months ago

Pordenone conferma la 3 Sere Internazionale

L’evento n. 18 si svolgerà dal 23 al 26 luglio con i migliori specialisti , comprese le donne

Pordenonepista

Pordenone si confermerà anche per il 2019 capoluogo del ciclismo su pista. E’ arrivata infatti la conferma per l’edizione numero 18 della “3 Sere Internazionale città di Pordenone”, divenuta dall’anno scorso una 4 giorni di ciclismo su pista.

Dal 23 al 26 Luglio saranno attesi nel capoluogo friulano i migliori specialisti internazionali delle varie discipline, comprese le donne. Il velodromo “Bottecchia” sarà quindi sotto i riflettori e le novità sembrano non finire qui. Gli organizzatori hanno fatto sapere che sono arrivate proposte interessanti da parte dell’UCI (Unione Ciclistica Internazionale) e della UEC (Unione europea di ciclismo) per le prossime stagioni ma non hanno voluto far trapelare altro. L’unica cosa che sembra ormai certa è che nella prossima stagione il Pordenone Calcio si trasferirà in un altro stadio lasciando il “Bottecchia” alle sue origini di Velodromo.

Questo farà del capoluogo di provincia una vera e propria “cittadella del ciclismo” in quanto l’impianto sarà sfruttato a pieno dalle due ruote. Un incentivo importante per riportare il movimento della pista al centro del panorama mondiale. Gli “Amici della Pista” sono pronti ad affrontare questa stagione con molti buoni propositi e idee innovative che porteranno il grande spettacolo dei professionisti a Pordenone.

Non saranno sicuramente dimenticati quelli che sono la benzina di questo movimento, ovvero i giovani. E’ stato ufficialmente confermato anche per il 2019 il Master Regionale che vedrà gareggiare le categorie dai giovanissimi agli juniores, sia durante l’anno che durante la “3 Sere”. La volontà degli “Amici della Pista” è quel di far diventare il velodromo un punto di riferimento per i ragazzi e per le società del territorio e non solo. Confermato inoltre un altro progetto avviato l’anno scorso che riguarda la categoria degli amatori che avranno la possibilità di sfruttare maggiormente l’impianto. Il 2019 si prospetta quindi un anno ricco di novità ma anche di conferme e lo staff del “Bottecchia” è pronto a lavorare sodo per garantire il migliore spettacolo.