9 Gennaio Gen 2019 1928 2 months ago

Rotterdam: Gran finale per Donegà e Ferronato

La coppia del Cycling Team Friuli domina l'ultima madison della Sei Giorni: da domani in gara a Brema

Donega Ferronato

Rotterdam (9/1) - Un finale in crescendo quello di Matteo Donegà e Filippo Ferronato alla Sei Giorni di Rotterdam che si è chiusa ieri sera con la coppia del Cycling Team Friuli che ha conquistato l'ottavo posto nella classifica finale (foto Scaanferla).

Ma i due ragazzi della formazione friulana hanno incantato il pubblico olandese con una straordinaria prestazione che ha permesso loro di dominare la madison conclusiva guadagnando addirittura un giro sull'intero gruppo. Un risultato incoraggiante che fa ben sperare in vista della 6 Giorni di Brema che si aprirà domani sera per concludersi il prossimo 15 gennaio e che vedrà ancora una volta in gara nelle prove della Talent Cup Matteo Donegà e Filippo Ferronato.

"Matteo e Filippo hanno maturato una bellissima esperienza a Rotterdam e ora sono pronti per replicare a Brema. Abbiamo fortemente voluto la loro partecipazione a queste due Sei Giorni per consentire loro di crescere a livello internazionale e, soprattutto, in prospettiva della preparazione della stagione su strada. Il loro impegno su pista di queste settimane, infatti, è finalizzato a permettere ai nostri ragazzi di trovare una ottima condizione sin dai primi appuntamenti su strada del 2019" ha sottolineato il ds Renzo Boscolo.

Entusiasti al termine di una serata esaltante i due portacolori del Cycling Team Friuli: "I primi giorni di gara sono stati i più impegnativi. Una volta entrati nel clima e nel ritmo della competizione ci siamo lasciati andare e siamo riusciti ad ottenere prestazioni e punti preziosi per scalare la classifica. Ieri sera, poi, è stata una emozione unica sentire l'incitamento del pubblico quando siamo riusciti a guadagnare il giro sul gruppo. Chiudiamo all'ottavo posto ma con la consapevolezza di essere cresciuti molto in queste giornate a Rotterdam" ha spiegato Matteo Donegà.

"Ora ci attende la Sei Giorni di Brema: ci arriviamo con una ottima condizione fisica, conoscendo meglio gli avversari che troveremo in pista e con la possibilità di migliorare il risultato di Rotterdam. In Germania dovremo affrontare delle specialità diverse ma questo non sarà un ostacolo, anzi sarà uno stimolo in più per dare il meglio sempre con un occhio di riguardo al debutto su strada" ha concluso Filippo Ferronato.