29 Luglio Lug 2016 1023 2 years ago

3 SERE PORDENONE: Brindano Coledan-Bertazzo

Hanno spodestato Simion-Lamon nell’ultima Americana - Al Friuli VG il campionato italiano dell’inseguimento a squadre juniores

Pordenonepodiofinale Fotobolgan

Pordenone (PN) (28/7) – A Pordenone non servono giochi pirotecnici per coronare la manifestazione, perché i fuochi d’artificio li fanno gli atleti e questa sera sono arrivati boati forti come colpi di cannone. Il primo è esploso intorno alle 21:00 quando il quartetto del Friuli si è aggiudicato l’Inseguimento a squadre Juniores. Dopo più di 30 anni che la regione non vedeva il tricolore in questa specialità, sono arrivati 5 ragazzi che con grinta e passione hanno fatto sì che la bandiera con l’aquila gialla, simbolo del Friuli, si tingesse di verde, bianco e rosso.

L’altro colpo di cannone è arrivato intorno alle 23:00 e ha portato la notizia di un duo vittorioso. Si tratta della coppia “Zanardo Valerio” composta da Marco Coledan e Liam Bertazzo che si è incoronata campione della 3 Sere Internazionale città di Pordenone vestendo quella maglia bianco-rossa, simbolo del primato, che era rimasta sulle spalle di Paolo SimionFrancesco Lamon (Foltran) per le prime 2 serate e che è stata tolta di prepotenza nell’ultima Americana da 100 giri.

La giornata è cominciata già nel primo pomeriggio con le qualificazione dei quartetti Juniores. All’imbrunire si è passati poi al programma della “3 Sere” che prevedeva il Giro lanciato a coppie, vinto da Marco Gaggia e Xhuliano Kamberaj (O.F. Ferro).

A seguire si è disputata, prima la Corsa a punti dominata da Attilio Viviani porta colori della “Fondazione CRUP”, e poi l’Eliminazione riservata ai numeri neri delle varie coppie vinta da Marco Colledan (Zanardo Valerio).

Si è arrivati poi al momento del Criterium Internazionale che questa sera si correva sullo Scratch e che ha visto vittorioso Saltanmurat Miraliyev dell’Astana Track Team.

Si sono accesi poi i fari dello spettacolo, e mentre sulle reti televisive cominciavano i film, al velodromo “O. Bottecchia” ci si preparava a una serata da brividi.

Dapprima gli Juniores che hanno disputato le finali di inseguimento a squadre; il FRIULI A (Pezzarini M. – Amadio E. – Marchesan G. – Giuriato A. – Venchiarutti N.) si è imposto su tutti facendo esplodere il velodromo ricco di un pubblico che aspettava da più di un quarto di secolo questo titolo tricolore su pista.

Successivamente è arrivata l’ora dell’Americana gigante finale corsa sui 100 giri. Ed è qui che la coppia “Zanardo Valerio” ha ribaltato la classifica generale con un’impresa sugli ultimi 20 giri di corsa andando a conquistare un giro di vantaggio su tutti i rivali e incoronandosi padroni della “3 Sere” (Foto Bolgan).

CLASSIFICA FINALE 3 SERE

1. Coppia Zanardo Valerio – Coledan Marco e Bertazzo Liam – punti 73 (giri pieni)

2. Coppia Foltran Simion Paolo e Lamon Francesco – punti 98 (-1 giro)

3. Coppia Fondazione CRUPViviani Attilio e Buttazzoni Alex- punti 88 (-1 giro)

CAMPIONATO ITALIANO INSEGUIMENTO A SQUADRE UOMINI JUNIORES

Friuli A (Mattia Pezzarini, Emanuele Amadio, Gabriel Marchesan, Alberto Giurato, Nicola Venchiarutti) 4’28″875
Emilia Romagna (Nicolò Gozzi, Giovanni Aleotti, Jacopo Cavicchioli, Matteo Donegà) 4’37″712
Lombardia (Michele Gazzoli, Filippo Pastorelli, Davide Ferrari, Andrea Cesaro) 4’34″961
Friuli B (Matteo Rosalen, Lorenzo Cescon, Tommaso D’Eredità, Mattia Consolaro) 4’43″130

Tutte le info e classifiche ul sito www.treserecittadipordenone.com e sulla pagina Facebook.